Studio Legale Andreello – Padova

Italiano English Espanol cinese
Home  /  News 

Porti più competitivi, Il Governo semplifica e riorganizza

Nel contesto della Riforma della Pubblica Amministrazione, il Governo italiano mira a trasformare l'Italia in un hub del Mediterraneo e in una piattaforma strategica europea per le merci che transitano nel vecchio continente.

I principi che stanno alla base del decreto sono i seguenti:

- Semplificazione burocratica

- Promozione di centri decisionali strategici: le nuove Autorità di Sistema Portuale

- la riorganizzazione amministrativa

- il coordinamento centrale del Mit

Per dare attuazione al decreto, in luogo delle attuali 24 Autorità portuali, verranno istituite 15 Autorità di sistema portuale, che avranno sede nei porti strategici, definiti core secondo la normativa europea.

Le sedi di AdSP saranno: Genova, La Spezia, Livorno, Civitavecchia, Cagliari, Napoli, Palermo, Augusta, Gioia Tauro, Taranto, Bari, Ancona, Ravenna, Venezia e Trieste.

Sono inoltre introdotte significative norme di semplificazione fra cui lo sportello unico doganale e dei controlli, coordinato dalla Agenzia delle Dogane e lo sportello unico amministrativo, un front office dedicato ai procedimenti amministrativi.

La guida delle nuove Autorità di Sistema Portuale sarà affidata a manager di provata professionalità e ad un board snello per velocizzare le decisioni.

Al Mit sarà istituito un tavolo di coordinamento delle Autorità di Sistema.

La riforma ha l'ambizione di sanare le criticità storiche dei nostri porti: frammentazione, burocrazia, mancanza di collegamenti logistici, progetti infrastrutturali inadeguati.

La sfida è quella del confronto con le grandi potenze portuali del mondo: il Nord Europa, il Nord Africa, il Pireo, il Far East.

Il sistema mare è uno dei principali asset economici del paese e questa riforma strutturale ha l'obiettivo di aumentare la competitività delle nostre imprese e di facilitare i servizi per i cittadini.

Per maggiori informazioni: http://goo.gl/0jAJcO

 

 

condividi